@trentaminuti > Costume e società > Docenti Diritti Umani > 20 dicembre, giornata mondiale della solidarietà umana: riflessione dal mondo della scuola

20 dicembre, giornata mondiale della solidarietà umana: riflessione dal mondo della scuola

Con l’hastag #pensaresolidali il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani intende dar voce a tutte le iniziative, provenienti dal mondo della scuola, tese a valorizzare la solidarietà umana e l’empatia tra gli individui

20 dicembre, giornata mondiale della solidarietà umana: riflessione dal mondo della scuola

Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani, in occasione della Giornata internazionale della solidarietà umana (20 dicembre), istituita nel 2005 dalle Nazioni Unite, in coincidenza con la nascita del Fondo di solidarietà mondiale, avvenuta il 20 dicembre 2002, e delle imminenti festività natalizie, intende soffermarsi sull’importanza dei valori umani e dell’empatia tra gli individui.

La condivisione di risorse ed esperienze deve diventare il fulcro di un’azione educativa tesa al riconoscimento delle sofferenze altrui e al conseguenziale sviluppo del sentimento di aiuto e reciprocità nei confronti dei propri simili.

Giornata mondiale della solidarietà umana: le cifre della sofferenza

Gli elevati tassi di povertà infantile in Italia (1.260.000 bambini vivono in indigenza assoluta, secondo i dati Caritas 2019), la crescita di patologie infantili, il dramma dello sfruttamento minorile (500 casi registrati solo nel nostro paese negli ultimi due anni, per Save The Children) costituiscono gli aspetti più deleteri della violazione dei diritti umani nel mondo.

La difesa della dignità umana attraverso la comprensione delle difficoltà altrui

Occorre riflettere seriamente su tali cifre e chiedersi in che modo agire per contribuire ad una inversione di tendenza, rispetto a fenomeni così allarmanti ed esecrabili. La scuola, in quanto agenzia educativa, deve proporre diverse occasioni formative per sensibilizzare gli studenti circa la difesa della dignità umana e la comprensione delle difficoltà altrui, che si possono verificare in diverse circostanze della vita e che non devono rimanere estranee ai membri di una comunità.

Potrebbe interessarti: 24 ottobre: Giornata dell’ONU, le iniziative nella scuola contro la guerra in Siria

Il Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani propone di avviare progetti e reti virtuali tra istituti scolastici, finalizzati alla divulgazione di tematiche sociali afferenti alla ricorrenza in oggetto, segnalandoli ai nostri canali social.

Il nostro hashtag per la Giornata internazionale è #pensaresolidali. Evidenziamo l’iniziativa pervenutaci da parte dell’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone, che ha realizzato un concerto itinerante, con una banda costituita da circa 35 studenti della scuola secondaria di primo grado, nel reparto di pediatria dell’Ospedale “San Giovanni di Dio”, per allietare la permanenza dei bimbi ricoverati.

L’evento, fortemente voluto dalla dott.ssa Antonella Romeo, e supportato dai docenti Rosa Palma Franco, Luca Campana, Giuseppe Scavelli, Donatella Lisena e Luciana La Vecchia, costituisce un concreto esempio di partecipazione empatica tra coetanei.