@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Acqua Nestlè Vera ritirata dal commercio per sospetta presenza batterica

Acqua Nestlè Vera ritirata dal commercio per sospetta presenza batterica

Acqua Nestlè Vera ritirata dal commercio per sospetta presenza batterica

In accordo con il produttore, in data 11/11/2019 (pubblicato il 18/11/2019) il ministero della salute ha emesso un richiamo per Acqua Nestlè Vera ritirata dal commercio per sospetta presenza batterica. Infatti il decreto è classificato per rischio microbiologico.

I patogeni che sarebbero presenti nell’acqua sono anaerobi sporigeni solfito-riduttori, si suppone quindi che provengano da spore micotiche, naturalmente nocivi per la salute umana. Per questo motivo, il lotto di acqua in questione non va bevuta.

Acqua Nestlè Vera ritirata dal mercato

Il ritiro riguarda acqua minerale Acqua Nestlè Vera naturale, lotto numero 9303842201 con termine minimo di conservazione 10/2020. L’acqua si presenta in bottigliette in PET da 50 cl., prodotta dall’azienda San Pellegrino spa di Castrocielo (FR) .La non conformità dell’acqua Vera che ha portato al provvedimento di richiamo alimentare è stata rilevata dalla ASL di Frosinone.

Si reitera l’invito ai consumatori a prestare attenzione al lotto di acqua segnalato, controllando anche se l’avessero già acquistata. A causa della contaminazione non va consumata.

Potrebbe interessarti: Acqua di Nepi ritirata dal commercio presenza di coliformi