@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2020 > Cereali Despar ritirati dal commercio: in confezione c’è un prodotto diverso

Cereali Despar ritirati dal commercio: in confezione c’è un prodotto diverso

Cereali Despar ritirati dal commercio: in confezione c’è un prodotto diverso

Certamente una svista non di poco conto: inserire un prodotto diverso all’interno delle confezioni. Eppure l’inconveniente è accaduto e ha portato a un provvedimento di richiamo alimentare. La nota emessa dal ministero della salute il 27 maggio 2020 (pubblicata il 28/05/2020) riguarda un lotto di Multigrain di riso e frumento integrale marchio Despar Vital, per il quale è stato necessario il ritiro dal commercio perché le confezioni riguardano un prodotto mentre all’interno delle stesse c’è un alimento diverso.

La classifica resa dal dicastero della salute è “richiamo per rischio presenza di allergeni”. Infatti, il pericolo maggiore riguarda la possibile assunzione dei cereali da parte di persone allergiche ai componenti non dichiarati in etichetta. Considerando l’inconveniente, nelle etichette sono riportati ingredienti differenti da quanto contenuto nelle confezioni di Multigrain di riso e frumento integrale. Ciò può portare all’inconsapevole acquisto, da parte dei consumatori allergici, di un prodotto diverso da quello inscatolato.

I cereali Despar Vital ritirati, naturalmente, possono essere consumati senza conseguenze per la salute da utenti che non soffrono di alcuna allergia. Resta il fatto che sussiste anche il disagio di acquistare un tipo di alimento mentre all’interno della confezione c’è un composto differente. Si segnala che non è il primo caso di allergene non dichiarato per prodotti marchio Despar.

Multigrain di riso e frumento integrale marchio Despar Vital: i dettagli del richiamo

Il prodotto richiamato è Multigrain di riso e frumento integrale marchio Despar Vital, si tratta di cereali abitualmente consumati per la colazione mattutina. Come riportato nella nota del ministero, compilata in concorso con il produttore, l’inconveniente riguarda “problematica di errato confezionamento: l’astuccio in vendita non contiene la versione classica del prodotto, ma quella con cioccolato fondente. Il cioccolato contiene lecitina di soia, allergene non dichiarato in etichetta”.

Il lotto coinvolto dal richiamo è il numero 16/04/2020 S 16/10/2021 con scadenza 16/10/2021. I cereali sono venduti in confezione da 375 grammi, prodotti per Despar Italia dall’azienda Molino Nicoli s.p.a. con sede in Via Antonio Locatelli n.°6 – 24060, Costa di Mezzate (BG). Come riportato nella distinta di richiamo “i consumatori che avessero acquistato tale prodotto sono pregati di riportarlo e riconsegnarlo al punto vendita”.