@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Code di mazzancolle tropicali ritirate dal commercio per rischio chimico

Code di mazzancolle tropicali ritirate dal commercio per rischio chimico

Code di mazzancolle tropicali ritirate dal commercio per rischio chimicoIl ministero della salute, con nota di richiamo alimentare del 27/12/2019, ha disposto che code di mazzancolle tropicali siano ritirate dal commercio, il prodotto è surgelato. Il motivo del disposto è che contengono solfiti oltre i limiti di legge. Per questo motivo la classifica data al provvedimento è “rischio chimico”.

I solfiti sono additivi alimentari che hanno principalmente la funzione di conservanti. Sono aggiunti a cibi e bevande con scopo antiossidante, antibiotico e antisettico, in pratica sono conservanti. Usati in eccesso sono tossici per l’organismo per questo motivo il dicastero della salute ne ha ordinato il ritiro.

Nel dispositivo ministeriale non viene citato il tipo di elemento chimico rilevato nelle code di mazzancolle ne, tanto mento, la quantità riscontrata. Si deduce, comunque, che tali indicatori siano tali da ordinarne il richiamo. Per tale motivo i crostacei in questione, qualora fossero stati acquistati, non vanno consumati.

Sull’argomento: COOP: olive farcite ritirate dal commercio: solfiti non dichiarati in etichetta

Code di mazzancolle tropicali ritirate dal mercato: i dettagli

Il ritiro dal mercato riguarda code di mazzancolle tropicali surgelate marchio LUNA NERA, importate e marchiate dall’azienda Comavicola Commerciale Avicola s.p.a. anche se i crostacei sono stati prodotti e provengono dall’Equador. L’alimento si presenta in confezioni da 5 libbre pari a 2,27 KG mentre, al  netto, pesa 4,75 libbre pari a 2,16 KG.

Il lotto incriminato è il numero 1909413-0 con termine minimo di conservazione aprile 2020. In etichetta compare la scritta metabisolfito di sodio e crostacei solfiti ma non viene indicata la quantità di tale elemento chimico il quale, secondo la normativa vigente, non deve essere in concentrazioni superiori a 10 mg/kg o 10 mg/litro. Evidentemente tali limiti sono stati superati portando al richiamo dei crostacei.

Code di mazzancolle con eccesso di solfiti: i rischi per la salute

I solfiti sono potenti allergeni e possono aggravare pazienti che già soffrono di asma, riducono inoltre l’assorbimento di alcune vitamine, soprattutto quelle del gruppo B. Possono provocare orticaria, prurito, vomito, nausea e mal di testa.

In quantità moderata i solfiti sono tollerati ma, evidentemente, non è il caso delle code di mazzancolle oggetto del richiamo le quali, se acquistate, non vanno consumate e ricondotte presso il punto vendita, segnalando il caso.