@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Conad: filetti di alici ritirate dal commercio per istamina oltre i limiti

Conad: filetti di alici ritirate dal commercio per istamina oltre i limiti

Conad: filetti di alici ritirate dal commercio per istamina oltre i limitiIl ministero della salute, in accordo con il distributore, in data 19/12/2019 (pubblicato il 20/12/2019) ha disposto che i filetti di alici marchio CONAD siano ritirati dal commercio per istamina oltre i limiti di legge. Il richiamo alimentare, per la natura dell’inconveniente, ha ricevuto la classifica di rischio chimico.

Tale classificazione è dovuta alla circostanza che l’istamina è una molecola chimica che, peraltro, può risultare estremamente nociva per la salute. Da qui il ritiro delle alici CONAD, la famosa catena di supermercati. Nella nota di richiamo del dicastero il provvedimento è giustificato dall’esplicita dicitura “presenza di istamina oltre i limiti di legge”, senza però specificare la quantità rinvenuto in eccesso dell’elemento tossico rilevato.

Conad, filetti di alici ritirati dal mercato: i dettagli

Il prodotto richiamato è a marchio CONAD e si tratta di filetti di alici all’olio di oliva. Il lotto oggetto del richiamo è il numero MT 189 con scadenza 08/10/2020. L’alimento si presenta in vasetti di vetro del peso di 150 grammi.

I filetti di alici sono prodotti per CONAD dall’azienda ZAROTTA spa – Via Nuova di Coloreto15/a di Parma, con pescato proveniente dall’Albania.

Presenza di istamina oltre i limiti: i rischi per la salute

Nel richiamo alimentare non si specifica il quantitativo campionato di istamina in eccesso, pertanto non è possibile determinare, in modo puntuale, la tossicità delle alici.

In ogni caso, l’istamina è un elemento chimico nocivo per l’organismo umano, può causare vasocostrizione con conseguente aumento della pressione arteriosa oppure vasodilatazione, nel caso avviene un calo pressorio. Nei casi più gravi causa broncocostrizione, con conseguente attacco d’asma.

Potrebbe interessarti: Eurospin ritira filetti di acciughe in olio di oliva con istamina in eccesso

Nei casi meno gravi la sintomatologia da intossicazione da istamina è la comparsa di vertigini, nausea, vomito, cefalea e febbre.

I sintomi compaiono dopo 45 minuti circa dall’assunzione dell’alimento contaminato e scompaiono dopo  8 – 12 ore.

Come citato, le conseguenze da intossicazione da istamina possono essere importanti, per tale motivo il lotto di alici segnalato non va consumato. Quei consumatori che l’avessero già acquistato sono invitati a restituirlo presso il punto di acquisto CONAD segnalando il caso.