@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Coop: gelato variegato al cacao ritirato dal commercio: allergene non dichiarato

Coop: gelato variegato al cacao ritirato dal commercio: allergene non dichiarato

Coop: gelato variegato al cacao ritirato dal commercio: allergene non dichiarato

Il ministero della salute, in accordo con il produttore, ha ritirato dal commercio BENE SI’ –  gelato bianco variegato cacao marchio COOP. Il motivo del richiamo è allergene non dichiarato, si tratta caseina, un derivato del latte.

Nel dettaglio, all’interno del prodotto potrebbe rilevarsi presenza di caseina non dichiarata in etichetta, come prevede la legge. Pertanto, le persone allergiche o intolleranti al latte, a tutela della loro salute, non devono consumare il gelato in questione.

Tale inconveniente è stato segnalato in un comunicato da COOP, ripreso con una nota di richiamo alimentare del ministero della salute datata 31/10/2019 (pubblicata il 04/11/2019).

Il dicastero della salute, nel suo comunicato ha voluto esplicitamente esprimere che “la gestione della comunicazione verso i consumatori è responsabilità di COOP Italia come da accordi contrattuali”.

L’azienda COOP dal suo canto, nel suo comunicato dichiara che “precauzionalmente ha già ritirato il prodotto dalla vendita invitiamo i consumatori allergici alle proteine del latte che l’avessero acquistato a non utilizzare il prodotto e restituirlo al punto vendita per il rimborso”. Ha poi istituito il numero verde  800-805580 per i consumatori che volessero ulteriori dettagli sulla vicenda.

Sull’argomento: Piadina biologica olio ritirata dal commercio per allergene non dichiarato

Coop: gelato ritirato dal mercato, i dettagli del prodotto

L’alimento richiamato dal mercato è BENE SI’ –  gelato bianco variegato cacao marchio COOP con numero di lotto L.CT 05 e termine minimo di conservazione 08/2021. L’azienda di produzione è Gelato d’Italia – Indian Srl di Reggio Emilia.

Il gelato che ha subito il richiamo alimentare si presenta in barattoli da 250 grammi. Naturalmente, i consumatori che non sono allergici al latte e derivati possono consumarlo senza conseguenze per la salute. Gli altri, non devono mangiarlo e possono riconsegnarlo presso il punto di acquisto per il rimborso.

Si segnala che il latte è nella lista dei 14 allergeni più diffusi in ambito europeo, come richiama il Regolamento Europeo n. 1169/2011.