@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Despar: cremoso alla soia ritirato dal commercio: allergeni non dichiarati

Despar: cremoso alla soia ritirato dal commercio: allergeni non dichiarati

Despar: cremoso alla soia ritirato dal commercio: allergeni non dichiarati

Cremoso alla soia Bianco Veggie, marchio Despar, ritirato dal mercato per allergeni non dichiarati in etichetta. Con questa motivazione il ministero della salute ha emesso una nota di richiamo datata 05/09/2019, ma pubblicata sul sito istituzionale il 10/09/2019.

Desta perplessità che nel documento di richiamo del prodotto non vengano indicati quali sono gli allergeni non dichiarati in etichetta. Tale circostanza lascia interdetti i consumatori, in particolare coloro che sono allergici a qualche alimento.

Infatti, questa omissione, non permette a coloro che hanno già acquistato il Cremoso alla soia della Despar, di valutare se tale prodotto può essere pericoloso per la loro salute. Vista la circostanza, la raccomandazione rivolta ai consumatori allergici a qualche alimento è di non consumare il prodotto oggetto del richiamo.

Il Cremoso di soia ritirato dal commercio era presente sugli scaffali dei supermercati Despar. Per lo stesso problema, recentemente, diversi alimenti dello stesso marchio hanno subito dei richiami.

Despar: cremoso alla soia ritirato dal commercio: i dettagli del prodotto

Il richiamo alimentare riguarda il lotto L2349 di Cremoso alla Soia bianco Veggie marchio Despar. L’alimento si presenta in vasetti di plastica da 250 grammi (2 da 125 gr), con scadenza 08/10/2019. Il prodotto è confezionato per Despar dall’azienda Sterilgarda Alimenti Spa di Castiglione delle Stiviere (MN).

Si ribadisce, ai consumatori che soffrono di qualche nota allergia, di non consumare il prodotto indicato, che può essere assunto senza rischi da chi non è allergico.