@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Eurospin: uvetta sultanina ritirata dal commercio, contiene pericolosa micotossina

Eurospin: uvetta sultanina ritirata dal commercio, contiene pericolosa micotossina

Eurospin: uvetta sultanina ritirata dal commercio, contiene pericolosa micotossina

In accordo con il produttore io ministero della salute, in data 12/11/2019 (pubblicato il 22/11/2019), ha disposto un richiamo alimentare per uvetta sultanina ritirata dal commercio: contiene pericolosa micotossina. Il marchio del prodotto è Mister Sibamba e si trova negli scaffali della catena di supermercati Eurospin.

Contenendo il frutto una micotossina, in particolare l’ocratossina A, oltre i limiti di legge, il provvedimento ha ricevuto la classifica di rischio microbiologico.

Le micotossine sono funghi velenosi che si insinuano nelle coltivazioni contaminandole. Ciò è accaduta all’uva sultanina oggetto del richiamo e, per tale motivo può risultare tossica per la salute.

Uvetta sultanina ritirata dal commercio: i dettagli

Il richiamo riguarda uvetta sultanina marchio Mister Sibamba proveniente da uno stabilimento Turco ma commercializzata da Eurospin – Spinservice srl. Come si legge nel provvedimento l’uva contiene ocratossina tipo A oltre il consentito dalla norma.

Il lotto in questione è il numero 450020556-14-1182 e scadenza 30/03/2021. Si presenta imbustata in confezioni da 250 grammi.

Eurospin fa sapere alla clientela, tra le righe del richiamo, che i consumatori che già  avessero acquistato l’uva sultanina nel lotto indicato devono restituirla presso il punto di acquisto.

Potrebbe interessaerti: Germania richiama fichi secchi italiani contaminati da micotossine

Ocratossina A: i rischi per la salute

Nei casi di intossicazione acuta da micotossine i sintomi più evidenti sono quelli tipici da avvelenamento da funghi. Caratterizzati da dolori addominali, vomito persistente, diarrea, arsura e anuria.

Le persone deboli o con problemi collaterali devono prestare particolare attenzione in quanto corrono il rischio di pericolose complicanze.

Pertanto, si invitano i consumatori che avessero già acquistato il lotto di uvetta sultanina richiamato a non consumarlo, riportandolo presso il punto di acquisto.