@trentaminuti > Salute e benessere > Varie consumatori > La lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute

La lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute

Coldiretti e il ministero della salute insieme per la sicurezza alimentare. Da Cernobio la lista dei cibi da evitare pericolosi per la salute

La lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute
La lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute

La sicurezza alimentare è un argomento sempre presente nella mente di chi va a fare la spesa. C’è più consapevolezza e si è molto attenti alle etichette alimentari, sia per la propria dieta che per conoscere meglio cosa si compra.

Avendo tale consapevolezza Coldiretti, in concorso con il ministero della salute, ha stilato la lista dei cibi da evitare, ovvero l’elenco degli alimenti a rischio che deve fare parte della cultura del consumatore consapevole di ciò che è bene o meno consumare per evitare pericoli per la propria salute.
Tenendo sempre in vista tale obiettivo è importante essere perennemente aggiornati sugli alimenti pericolosi per il proprio benessere è divenuto un must.

Ognuno ha la propria fonte: il medico, il nutrizionista, la stampa di settore, internet ecc.. Considerando le molteplici vie di informazione, soprattutto nella rete, può essere complesso districarsi e rimanere aggiornati. Inoltre, la lista dei cibi evitare per la salute, con il tempo, si allunga e varia.

Potrebbe interessarti: Come leggere le etichette alimentari e fare una spesa consapevole

Nuovi casi emergono e gli studi vanno avanti. L’attenzione deve essere mirata anche  alle fonti dalle quali si traggono le informazioni.
Coldirettil’associazione di categoria dei coltivatori italiani, è di certo una agenzia affidabile, sicuramente lo è anche il ministero della salute.

Queste istituzioni, in occasione del ‘Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione’  del 2016 hanno presentato il dossier con la lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute.

 I due prestigiosi enti hanno collaborato tra loro per produrre il documento.

L’elenco degli alimenti pericolosi per la salute ha lasciato perplessi in molti che magari, talvolta, hanno trovato nelle loro tavole qualcuno degli alimenti presenti nella lista.

Potrebbe interessarti: Differenza tra vegano e vegetariano

La lista dei cibi da evitare di coldiretti e ministero della salute

Lo studio e stato elaborato sulla base del Rapporto del Ministero della Salute Italiano sui sistemi di allerta europeo.

Dal resoconto, sulla base degli allarmi per rischi alimentari del 2015, emerge che i maggior elementi inquinanti sono:

  • residui chimici;
  • micotossine;
  • metalli pesanti;
  • contaminanti microbiologici;
  • diossine;
  • additivi e coloranti.

“L’agricoltura italiana è la più green d’Europa con 285 prodotti a denominazione di origine (Dop/Igp)”, afferma Coldiretti.

La lista dei cibi a rischio, infatti, evidenzia le aree di provenienza degli alimenti velenosi:

ECCO CLASSIFICA DEI CIBI PIÙ PERICOLOSI                                   MOTIVAZIONE

1)  Frutta secca proveniente dalla Turchia (nocciole) aflatossine oltre i limiti
2)  Frutta secca proveniente dalla Cina (arachidi) aflatossine oltre i limiti
3)  Erbe officinali e spezie dall’India (peperoncino) microbiologici/pesticidi oltre i limiti
4)  Pesce proveniente dalla Spagna (tonno/pesce spada) metalli pesanti in eccesso
5)  Frutta e verdura dalla Turchia (fichi secchi/peperoni) aflatossine e pesticidi oltre i limiti
6)  Frutta secca proveniente dall’India (semi di sesamo) contaminazione salmonella
7)  Frutta secca proveniente dall’Iran (pistacchi) aflatossine oltre i limiti
8)  Frutta e verdura da Egitto (olive e fragole) pesticidi oltre i limiti
9)  Frutta secca proveniente dagli Stati Uniti (pistacchi) aflatossine oltre i limiti
10) Pesce proveniente dal Vietnam (pangasio) metalli pesanti in eccesso
11)  Erbe e spezie dalla Cina (paprika/peperoncino) microbiologici/pesticidi oltre i limiti
12) Latte proveniente dalla Francia (formaggi) contaminazioni microbiologiche
13) Novel food proveniente dagli Stati Uniti sostanze non autorizzate
14) Pollame proveniente dalla Polonia contaminazioni microbiologiche
15) Frutta e verdura proveniente dalla Cina (broccoli/funghi) pesticidi oltre i limiti

(fonte coldiretti su dati del Ministero della salute)

Tutto questo porta pensare che finché il desiderio di guadagno e gli interessi economici degli importatori prevarranno sulle nostre tavole continueranno sempre ad esserci alimenti a rischio.