@trentaminuti > Salute e benessere > Varie salute e benessere > OMS: i 5 consigli per una dieta sana per il 2019

OMS: i 5 consigli per una dieta sana per il 2019

Organizzazione Mondiale della Sanità: cinque semplici consigli alimentari migliorano salute e forma fisica. La dieta sana e bilanciata fornita dall’OMS per il 2019

OMS: i consigli per una dieta sana per il 2019
OMS: i consigli per una dieta sana per il 2019

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, il massimo organismo internazionale di tutela della salute pubblica, suggerisce dei buoni propositi per l’anno nuovo. Sul sito online dell’OMS sono i 5 consigli per una dieta sana 2019.

Una sorta di vademecum alimentare composto da 5 suggerimenti da seguire i quali portano dei sicuri benefici alla salute individuale. Per l’OMS, mangiar bene per vivere bene, è il motto per ottenere dei benefici per il 2019 e anche oltre.

A leggerli bene, i consigli OMS per una dieta sana per il 2019 sono comportamenti alimentari di buon senso. Purtroppo, talvolta non vengono seguiti a discapito della propria salute e benessere fisico. Per l’OMS, ciò che mangiamo e beviamo influenza l’attitudine del nostro organismo a contrastare molte malattie. Inoltre, una alimentazione bilanciata è di buon auspicio per una vita sana e più lunga.

Con tali premesse, è auspicabile seguire i cinque semplici consigli alimentari dell’Organizzazione Mondiale della Sanità proposti per il 2019. Sono un ottimo viatico per avere una vita migliore.

Primo consiglio alimentare OMS per vivere meglio: variare i cibi

Secondo l’OMS, a eccezione del latte materno nessun alimento contiene tutti i nutrienti necessari al fabbisogno dell’organismo, la nostra dieta deve quindi essere equilibrata. Con questo si intende composta da vari cibi i quali, compensandosi tra loro, recano il giusto apporto nutritivo di cui il fisico ha bisogno.

Alcuni consigli per garantire una dieta equilibrata (fonte OMS):

  • Nella vostra dieta quotidiana, mirate a mangiare un mix di alimenti di base come grano, mais, riso e patate con legumi come lenticchie e fagioli, molta frutta fresca e verdura e alimenti da fonti animali (ad es. Carne, pesce, uova e latte ).

  • Scegli cibi integrali come mais non trasformato, miglio, avena, grano e riso integrale quando puoi; sono ricchi di fibre preziose e possono aiutarti a sentirti pieno più a lungo.

  • Per spuntini, scegli verdure crude, noci senza sale e frutta fresca, piuttosto che cibi ricchi di zuccheri, grassi o sale.

Secondo consiglio alimentare OMS per vivere meglio: ridurre il consumo di sale

OMS: i consigli per una dieta sana per il 2019
Per l’OMS il consumo eccessivo di sale aumenta la pressione sanguinea. Ciò è un importante fattore di rischio per malattie cardiovascolari e ictus. Nel mondo si consuma più sale del necessario, che è di 5 grammi al giorno. Addirittura si arriva a consumarne più del doppio di quanto ne abbiamo bisogno.
Purtroppo, il sale è presente in alimenti composti e lavorati e non sempre il consumatore conosce l’esatta dimensione di quanto ne assume.

I consigli per ridurre il consumo di sale (fonte OMS):

  • Durante la cottura e la preparazione di cibi, usare il sale con parsimonia e ridurre l’uso di salse e condimenti salati (come salsa di soia, brodo o salsa di pesce).

  • Evita gli snack ad alto contenuto di sale e cerca di scegliere spuntini freschi e salutari sugli alimenti trasformati.

  • Quando si utilizzano verdure in scatola o essiccate, noci e frutta, scegliere le varietà senza aggiunta di sale e zuccheri.

  • Rimuovere i condimenti salati dal tavolo e cercare di evitare di aggiungerli per abitudine; le nostre papille gustative possono essere regolate rapidamente e una volta fatto, è probabile che godiate il cibo con meno sale, ma più gusto!

  • Controllare le etichette sul cibo e andare sui prodotti con contenuto di sodio inferiore.

Terzo consiglio alimentare OMS per vivere meglio: ridurre l’uso di determinati grassi e oli

I grassi fanno parte del fabbisogno dell’organismo anche se, per l’OMS, il consumo eccessivo degli stessi è deleterio. Troppi grassi e, soprattutto, di tipo sbagliato aumentano il rischio di malattie cardiache e ictus. In particolare, suggerisce l’OMS, i trans grassi sono i più nocivi per la salute. Essi aumentano l’incidenza di problemi cardiovascolari del 15%.

I consigli per ridurre il consumo di grassi: (fonte OMS):

  • Sostituisci burro e lardo con oli più sani come soia, olio di colza, mais, cartamo e girasole.

  • Scegli carne bianca come pollame e pesce che sono generalmente più bassi nei grassi rispetto alla carne rossa, tagliare nella carne il grasso visibile e limitare il consumo di carni lavorate.

  • Prova a cuocere al vapore o bollire invece di friggere i cibi durante la cottura.

  • Controllare le etichette ed evitare gli alimenti elaborati, veloci e fritti che contengono grassi trans prodotti industrialmente. Si trova spesso in margarina e burro chiarificato, oltre a snack preconfezionati, cibi veloci, al forno e fritti.

Quarto consiglio alimentare OMS per vivere meglio: ridurre il consumo di zucchero

OMS: i consigli per una dieta sana per il 2019

Secondo l’OMS, troppo zucchero è dannoso per i nostri denti ma non solo, aumenta esponenzialmente il rischio di ingrassare cosa non certo salubre.  Inoltre, l’assunzione di zuccheri porta all’obesità che può causare gravi problemi di salute cronici.

Come per il sale, attenzione agli zuccheri “nascosti” che sono contenuti nei cibi e nelle bevande lavorate. Ad esempio, una singola lattina di soda può contenere fino a 10 cucchiaini di zucchero aggiunto!

I consigli per ridurre il consumo di zuccheri: (fonte OMS):

  • Limitare l’assunzione di dolci e bevande zuccherate come bibite gassate, succhi di frutta,  succhi concentrati liquidi e in polvere, acqua aromatizzata, bevande energetiche e sportive, tè e caffè pronti da bere e bevande al latte aromatizzate.

  • Scegli spuntini freschi sani piuttosto che cibi lavorati.

  • Evitare di somministrare alimenti zuccherati ai bambini. Il sale e gli zuccheri non dovrebbero essere aggiunti agli alimenti complementari destinati ai bambini sotto i 2 anni di età e andrebbero limitati oltre tale età.

Quinto consiglio alimentare OMS per vivere meglio: evitare il consumo di alcol

Per l’OMS, l’alcol non fa parte di una dieta salutare. Bere troppo e spesso aumenta il rischio di danni al fegato, cancro, malattie cardiache e malattie mentali. Inoltre l’alcol può creare dipendenza, ciò influenza anche la sfera sociale della persona.

Anche se per molte persone esiste un livello sicuro di assunzione di alcol per altre anche un moderato consumo può essere dannoso.

I consigli per ridurre il consumo di alcol: (fonte OMS):

  • Meno consumo di alcol è sempre meglio per la salute ed è perfettamente OK non bere.

  • Non dovresti bere alcolici se sei: incinta o in allattamento; se guidi o utilizzi macchinari oppure stai facendo attività che comportano rischi connessi. L’alcol peggiora i problemi di salute che già hai inoltre ci sono medicinali che interagiscono direttamente con l’alcol. In ultimo può accadere di trovare difficoltà a controllare il bere.

  • Se pensi che tu o qualcuno che ami possa avere problemi con l’alcol o altre sostanze psicoattive, non aver paura di chiedere aiuto al tuo medico o ad un servizio specializzato per droghe e alcolici. L’OMS ha anche sviluppato una guida di auto-aiuto per fornire indicazioni alle persone che cercano di ridurre o interrompere l’uso di alcol.

In definitiva, dai cinque consigli OMS per una dieta sana sia per l’anno 2019 che per quelli a venire, ciò che emerge è che l’eccesso è sempre un difetto. Un ultimo suggerimento: un occhiata al video facebook dell’OMS è un valido aiuto per i suggerimenti che fornisce per intraprendere un nuovo stile di vita alimentare.