@trentaminuti > Salute e benessere > Richiami di prodotti non alimentari > Richiamati estintori Kidde a rischio malfunzionamento – Un morto negli USA

Richiamati estintori Kidde a rischio malfunzionamento – Un morto negli USA

Già un morto e 16 feriti. Estintori kidde risultati pericolosi per mancata erogazione o per distacco dell’augello che si trasforma in proiettile. Venduti anche online e richiamati da tutto il mondo.

Estintore kidde ritirato dagli USA2 novembre 2017 – La Consumer Product Safety Commission USA, nel bollettino 18-022 del 2 novembre 2017, ha emesso un allarme sicurezza richiamando dal mercato un enorme quota di estintori monouso Kidde a rischio malfunzionamento. L’allerta è scattata dopo che c’è stato un morto a seguito dell’uso di uno degli apparati incriminati.

Si tratta di estintori monouso Kidde, una delle aziende leader del mercato per questo tipo di prodotti. Sono pericolosi in quanto oltre a non funzionare in caso di necessità, c’è il rischio che l’augello di erogazione si trasformi in un proiettile.

A riferirlo il giornalista della CBS News Kris Van Cleave, il quale ha dato la notizia della vittima e ha specificato il tipo di malfunzionamento riscontrato negli estintori monouso Kidde.

I numeri, secondo il giornalista, sono allarmanti. Circa 38,7 milioni di apparati sarebbero a rischio e andrebbero ritirati.

Potrebbe interessarti: Incendi in casa: come prevenire il fuoco tra le mura domestiche

Si tratta di un prodotto molto diffuso in America, ma essendo commercializzato anche online, può essere presente anche in italia. Si riporta la brochure contenente gli estremi identificativi del prodotto per le opportune verifiche.

Sul sito dell’azienda si legge: “Walter Kidde brevettò il primo estintore mobile nel 1917, da allora ci siamo impegnati nello sviluppo di una vasta gamma di estintori per tutte le applicazioni”. Evidentemente qualche cosa non ha funzionato.

Il richiamo coinvolge 134 modelli di estintori Kidde fabbricati tra il 1 ° gennaio 1973 e il 15 agosto 2017, tra cui alcuni modelli precedentemente richiamati a marzo 2009 e nel febbraio 2015. Già in precedenza, quindi, questi dispositivi avevano presentato problemi. I malfunzionamenti riscontrati possono essere l’arresto dello scarico del liquido dell’estintore oppure, ancor più grave, che gli augelli possono distaccarsi con forza tale da diventare proiettili. Finora, oltre ad una vittima, ci sono stati anche 16 feriti.

L’ex capo dei vigili del fuoco della California, James McMullen ha dichiarato: “È meglio non avere estintori piuttosto che uno difettoso”, mostrandosi preoccupato per il richiamo del prodotto vista l’enorme quota di mercato degli estintori Kidde.

Recependo il richiamo, l’azienda di estintori Kidde in un comunicato ha dichiarato “la sicurezza dei clienti è la nostra prima priorità”, proseguendo che sta lavorando con le autorità “per garantire che gli estintori interessati siano sostituiti il più rapidamente possibile”.

L’invito ora è rivolto ai consumatori italiani i quali possono aver acquistato il prodotto online.

Trentaminuti offre ai propri lettori un servizio informativo gratuito. In ogni caso, mantenere e lavorare sul sito ha dei costi che con la pubblicita' non si riesce a coprire. Per questo motivo Trentaminuti ti chiede un sostegno minino come aiuto al mantenimento del sito. Fai una donazione traminte paypal grazie.