@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Salame ritirato dal mercato per salmonella

Salame ritirato dal mercato per salmonella

Salame ritirato dal mercato per salmonella

In accordo con il produttore il ministero della salute, in data 29/11/2019 (pubblicato il 20/12/2019), ha disposto il ritiro dal mercato di salame marchio Macelleria Perucchetti Giuseppe per salmonella. Desta perplessità la distanza dalla nota di richiamo e la sua pubblicazione sul sito del dicastero della salute. Ciò non depone per una corretta tutela del consumatore. In ogni caso, vista la vicenda il richiamo ha ricevuto la classifica di rischio microbiologico.

Si ritiene che il salame infetto sia diffuso in un’area circoscritta alle adiacenze del produttore., che trattasi della macelleria Perrucchetti Giuseppe e C snc, in località Gardone VT (BS). Il salume contaminato da salmonella è il lotto numero B03/10/19. Nella nota di richiamo alimentare non è riportata la scadenza dell’insaccato che comunque è venduto in pezzi del peso variabile tra i 400 e i 500 grammi.

Potrebbe interessarti: Allarme contaminazione da salmonella in Italia

Al consumo, il salume può provocare una patologia definita salmonellosi la quale, nella forma meno grave definita non tifoide, di manifesta con sintomi di tipo gastroenterico con febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea.

I consumatori che avessero acquistato il lotto segnalato di salame sono invitati a non consumarlo e riportarlo presso il punto vendita, oppure a contattare le autorità sanitarie per i provvedimenti del caso.