@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Salmone norvegese ritirato dal mercato per listeria monocytogenes (richiamo revocato)

Salmone norvegese ritirato dal mercato per listeria monocytogenes (richiamo revocato)

Listeriosi sempre in agguato, l’insidioso batterio da tempo sta emergendo sempre più frequentemente nelle cronache sulla salute alimentare. Questa volta si tratta di salmone norvegese, ritirato dal mercato per listeria monocytogenes. Il marchio del prodotto è Hova Fine Foods Aps, la possibile presenza dell’agente patogeno ha causato il richiamo del pesce su nota del ministero della salute 12/02/2019.

Il dicastero ha utilizzato la dicitura “rischio microbiologico” per classificare la vicenda. Altri casi di salmone contaminato da listeria, anche con esiti fatali,  sono emersi negli ultimi tempi, circostanza che sta destando allarme a livello comunitario.

Salmone norvegese richiamato per listeria monocitogenes: le specifiche del prodotto

Il salmone richiamato proviene dai mari norvegesi, confezionato in Lettonia nello stabilimento di Muizas Ieaza 18 – Adazi mentre il suo marchio è HoVa Fine Foods Aps. Quest’ultima è un’azienda danese che opera nel settore della distribuzione ittica. Confezionato in buste da 200 gr., il lotto interessato dalla contaminazione reca numero di lotto 0777-022 con scadenza 3 marzo 2019.

Nella nota di richiamo viene specificato che il provvedimento è stato disposto per “possibile presenza di listeria monocytogenes” e si invitano i consumatori che avessero acquistato il salmone a riconsegnarlo presso il punto d’acquisto. Si aggiunge che ogni informazione sulla vicenda è possibile richiederla alla seguente mail: hova@hova-fine-foods.dk.

Listeriosi: i rischi per la salute

Il batterio listeria monocytogenes può provocare la listeriosi, una patologia che in genere si risolve autonomamente che ha una sintomatologia caratterizzata da disturbi gastrointestinali di varia gravità. Ciò non toglie che può degenerare portando a condizioni patologiche più serie, fino alla meningite e, raramente, può essere fatale. Nelle donne in stato interessante la listeriosi può provocare l’aborto.

Aggiornamento al 15/02/2019: il ministero della salute ha revocato il richiamo senza dichiararne il motivo.