@trentaminuti > Storia > Fatti ed eventi storici

Categoria «Fatti ed eventi storici»

Cleopatra, regina d’Egitto: le sue ultime ore fino alla morte

Cleopatra, regina d’Egitto: le sue ultime ore fino alla morte

“Non verrò fatta sfilare a Roma, in un trionfo”. Fra tante leggende e dicerie fiorite nel corso dei secoli sul suo conto, questa frase è forse l’unica che si possa ragionevolmente ritenere lei abbia davvero pronunziato, perché ce lo ricordano Tito Livio ed altre fonti affidabili. E poi, perché era scolpito nella fierezza del suo carattere …

La battaglia di Adrianopoli: l’inizio della disfatta dell’Impero d’oriente

la battaglia di adrianopoli

Il 9 agosto del 378 nei pressi di Adrianopoli, odierna Edirne, situata nello spicchio di Turchia europea al confine con la Bulgaria, ebbe luogo una battaglia che avrebbe cambiato il corso della storia, innescando la catena di eventi che di lì a circa un secolo avrebbe portato alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente. In quella torrida …

L’affare dei veleni: lo scandalo che travolse la Francia del XVII secolo

l'affare dei veleni

I suoi numerosi creditori speravano di poter recuperare qualcosa e così, qualche giorno dopo la morte avvenuta il 31 luglio del 1672 dell’ufficiale di cavalleria Godin de Sainte-Croix, davanti ad un notaio si procedé rapidamente a stilare l’inventario dei beni del “de cuius”, fra i quali c’era anche un cofanetto sul coperchio del quale figurava …

Cattedrale di Santa Sofia: dalle origini alla costruzione dell’edificio

Cattedrale di Santa Sofia: dalle origini alla costruzione dell’edificio

Alla fine dell’orribile mattanza consumatasi all’interno del grande ippodromo di Costantinopoli, nel silenzio più totale dopo tante urla e lamenti, rimasero a terra i circa 30.000 cadaveri delle vittime del più grande massacro di civili inermi che la storia bizantina ricordi. L’Imperatore Giustiniano I nel gennaio del 532, istigato da sua moglie Teodora, aveva così …

La vicenda dei Santi Ottocento Martiri di Otranto

La vicenda dei Santi Ottocento Martiri di Otranto

Un brivido di freddo, nonostante la calura di quella mattinata del 28 luglio del 1480, corse lungo la schiena degli Otrantini alla vista di un nugolo d’imbarcazioni battenti la bandiera con la mezzaluna che, muovendo dall’orizzonte marino, si avvicinavano minacciosamente alla loro città: 10, 30, 50, 90… Alla fine se ne contarono 150, con a …