@trentaminuti > Salute e benessere > I richiami alimentari del 2019 > Trippa precotta La Tripa d Muncalè ritirata dal commercio per etichetta errata

Trippa precotta La Tripa d Muncalè ritirata dal commercio per etichetta errata

Trippa precotta ‘La Tripa ‘d Muncalè’: ritirata dal commercio per etichetta errata.

Il ministero della salute ha disposto che la trippa precotta ‘La Tripa ‘d Muncalè’ sia ritirata dal commercio per etichetta errata. In particolare sia la data di produzione che di scadenza dell’alimento sono scorrette.

La nota di richiamo, diffusa il 18/10/2019, è stata emessa per rischio microbiologico. Tale classifica indica che la trippa precotta, avendo un tempo di consumo ben definito, discorde dalle date riportate in etichetta, potrebbe deteriorarsi e proliferare batteri dannosi per l’organismo.

Nel dispositivo di ritiro dal mercato, si legge testualmente: “errata etichettatura del prodotto; le confezioni presentano una data di produzione (03/11/2019) e di scadenza (18/11/2019) errata, pertanto si invitano i consumatori che sono in possesso di tali confezioni a riportarle al punto vendita di acquisto”. Viene poi aggiunto che la corretta data di scadenza è il 18/10/2019.

Trippa precotta richiamata: gli estremi del prodotto

Il richiamo alimentare riguarda trippa precotta tagliata B.A.B. marchio ‘La Tripa ‘d Muncalè’, si presenta in vaschetta in atmosfera protetta da 250 grammi, il lotto incriminato reca numero 276S.

L’alimento è prodotto dall’azienda La Tripa ‘d Muncalè’ Srl di Casto Paolo e Melodoro Fabio negli stabilimenti di Via Alba 19/1 Moncalieri (TO). L’azienda ha predisposto il numero telefonico 0116476574 e la mail info@latrippa.com a disposizione dei consumatori che volessero informazioni sulla vicenda.

Come disposto nella nota di ritiro dal mercato si invitano coloro che avessero acquistato la trippa a non consumarla e riconsegnarla presso il punto di acquisto.